© Lammers-Koll-Verlag 2010 - 2012 Architettura Heinz Grill L’idea di sintesi tra spiritualità e arte del costruire “Deve nascere una sintesi tra spirito, anima e corpo, come insegna lo yoga; espresso in altri termini, l'architettura, dei cui tratti essenziali questa casa è un esempio, ha lo scopo di realizzare spazi abitativi che tengano conto dell’elemento spirituale, in modo tale che non venga favorita unilateralmente la parte funzionale della vita, ma che tale parte funzionale venga vivificata”. “Come può la vita pratica essere resa spiritualmente viva? Come può una forma che si adotta di solito nell'esistenza comune, per esempio per un tipo di cucina o una camera da letto, essere vivificata da spirito e anima? Come può la forma essere animata? Come può qualcosa che in un certo senso è inafferrabile, che è quindi puro patrimonio ideale, essere messo in relazione con il mondo terreno? Con l’affermazione di una sintesi tra spiritualità e realizzazione pratica di abitazioni e locali ci troviamo sicuramente non alla fine, bensì a uno stadio iniziale. In questa casa è stato fatto un primo tentativo di attuare un’unione tra sopra e sotto, tra idea spirituale e vita pratica, tra ciò che è vita spirituale e ciò che si rende indispensabile per le esigenze terrene”. Heinz Grill ISBN 978-3-935925-47-1, Brossura, 112 pagine, più di 120 fotografie a colore, € 19,90 Le tre immagini  mostrano alcuni passaggi nella casa d’incontro, realizzati con diverse forme curve. Le porte sono in gran parte di vetro e creano pertanto più connessione tra una stanza e l’altra. Caratteristica dell’atrio è la sua connessione con le stanze adiacenti mediante le aperture di luce.