© Lammers-Koll-Verlag 2010 - 2012 Salute e Terapia Heinz Grill, L’approccio mentale e morale a spiritualità e scienza medica In questo opuscolo Heinz Grill descrive le caratteristiche della consapevolezza, o coscienza, nella sua funzione quotidiana, nel suo significato per salute e malattia, e nella spiritualità. Inoltre mostra le potenzialità di una guida mirata della consapevolezza. Essa ha un valore importante per la terapia e offre tante prospettive finora non utilizzate. Sulla base del lessico antroposofico, la coscienza nel testo viene chiamata anche corpo astrale. Il testo si rivolge di prevalenza a terapeuti – il metodo descritto è però ben comprensibile e adottabile da ognuno che sia interessato alla spiritualità o al progresso della vita sociale o della salute. Il lettore trova un’esposizione sul come si       possono attivare nuove facoltà che già sono presenti in germe nell’uomo. Si tratta di un’attività che investe la sfera mentale e quella sensibile, con la quale si può creare e plasmare mentalmente nuove possibilità di sviluppo sia per se stessi, sia per altri e per pazienti. La nostra coscienza vuole svilupparsi, ha un desiderio di nutrimento per l’anima, di ampliamento delle capacità, di miglioramento della personalità e delle relazioni. Quando si riesce a vivere queste esigenze naturali in modo ponderato, in modo che coincidano con ideali favorevoli al bene comune, nell’uomo si costituiscono forze luminose che conducono il corpo alla salute e anche alla bellezza. Se l’uomo nella vita, per qualsiasi causa, omette tanti passaggi di sviluppo, queste forze positive non possono crearsi, e nascono condizioni tendenzialmente avverse che in ultimo conducono alla malattia. Spesso le possibilità di sviluppo per una persona non sono facilmente distinguibili o sono ostacolate. Se ora un terapeuta o un’altra persona pensa concretamente a queste prospettive di sviluppo, esse diventano di fatto reali, e questo ha, anche quando non espresso a parole, un effetto essenziale. La persona può lentamente realizzare nuove potenzialità, può prendere la sua vita in mano su un nuovo livello e provare una crescente autostima. Questo approccio corrisponde a un’immagine dell’uomo nella sua completezza, come essere dotato di forza creatrice, ed è ancora agli inizi sia nell’arte medica che nella spiritualità e comunicazione. Elemento interessante di questo approccio è che può essere adottato anche da terapeuti che non hanno il tempo per parlare diffusamente con i loro pazienti.